Auto: come deduce il costo l’agente di commercio nel 2016?

In generale l'agente di commercio deduce il costo dell'acquisto auto nella misura dell'80% delle quote di ammortamento, nel limite massimo del costo fiscalmente riconosciuto di euro 25.822,84 (art. 164 TUIR modif. dalla legge 92/2012 e L. 228/2012), l'ammortamento può essere effettuato mediante applicazione del coefficiente del 25% annuo, ridotto a metà per il primo anno. Non sono più consentiti ammortamenti anticipati.

Se il bene è acquisito in locazione finanziaria la deducibilità massima prevista dei costi (quota di canone di leasing proporzionale al periodo) è pari ad euro 25.822,84. Vale invece il limite di 3.615,20 per la locazione e il noleggio.

Anche per gli altri costi relativi all'auto la deducibilità e fissata all' 80%.

– Super ammortamento 2016-

Si ricorda che per i beni strumentali nuovi acquistati tra il 15 ottobre 2015 ed il 31 dicembre 2016, la Legge di stabilità 2016 ha introdotto il cd. Super ammortamento, che consiste nell’incremento a livello fiscale del 40% del costo di acquisizione. L'agevolazione comprende anche i beni strumentali in leasing.

Con il Super ammortamento sono quindi incrementati i costi fiscalmente deducibili delle auto, come riassunto nella seguente tabella.

Agenti e rappresentanti

 

Costo massimo fiscalmente riconosciuto

Costo massimo fiscalmente riconosciuto con la maggiorazione del 40%

Costo massimo fiscalmente deducibile dopo la maggiorazione

Autovetture e autocaravan

25.822,84

36.151,98

28.921,58

Motocicli

4.131,66

5.784,32

4.627,46

Ciclomotori

2.065,83

2.892,16

2.313,73

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.