Dichiarazione Unico: quando si considera omessa?

Le dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche, società di persone, società di capitali si considerano omesse solo se il contribuente non le presenta entro i termini ordinari  e nemmeno entro i primi 90 giorni successivi.

La dichiarazione presentata oltre i 90 giorni si considera omessa ed è sanzionata dal 120% al 240% delle imposte dovute con un minimo di 258 euro.

Se invece viene presentata entro i 90 giorni si considera tardiva ed è sanzionabile con un minimo di 258 euro e un massimo di 1.032 euro, ravvedibili.

Dopo i 90 giorni dal termine la dichiarazione l'omissione non è piu' regolarizzabile spontaneamente.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.