730 precompilato: sulle polizze deciderà l’IVASS

Mentre si avvicina il termine del 15 aprile per la presentazione del 730 precompilato, è’ ancora da definire il problema delle coperture assicurative RC per i professionisti ed i CAF chiamati a vistare i 730 prima dell’invio, con possibili gravi sanzioni. In un vertice ieri mattina tra il direttore dell’Agenzia delle Entrate, i rappresentati dei professionisti, CAF e  CNDCEC con IVASS e ANIA è stato chiesto proprio all’Istituto di Vigilanza delle compagnie assicurative di definire se le polizze per i soggetti abilitati all’invio delle dichiarazioni potranno coprire anche le nuove sanzioni previste per il visto di conformità infedele. L’Agenzia delle entrate nella persona del direttore Orlandi si è dichiarata non competente in materia mentre il delegato dei commercialisti ha auspicato che il maggior rischio sia comunque assicurato senza aumenti indiscriminati dei premi.