Addizionale regionale IRPEF più trasparente

Con un decreto attuativo della delega fiscale sulle semplificazioni, è prevista l’introduzione di un meccanismo più trasparente di diffusione delle aliquote delle addizionali regionali IRPEF. In base alla nuova procedura le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano devono inviare al dipartimento delle Finanze, entro il 31 gennaio dell’anno a cui si riferisce l’addizionale, i dati delle delibere con cui vengono variate le aliquote delle addizionali regionali IRPEF. I dati dovranno essere inviati con posta certificata e saranno poi pubblicati sul sito internet del dipartimento delle Finanze. In caso di mancata pubblicazione sul sito dei dati rilevanti ai fini della determinazione delle addizionali, gli enti territoriali non potranno applicare sanzioni ed interessi. Per il primo anno di applicazione di questa procedura il termine di invio dei dati è fissato entro i 15 giorni successivi alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto.