Aumento Iva: per il Codacons si tratta di una maxi stangata

Carlo Renzi, il presidente del Codacons (Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell'Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori), ha affermato che da settimane il Governo parla di tagli alle tasse, in particolare Imu e Tasi, ma nulla si dice sulla copertura che serve per "assorbire" questa riduzione di gettito, in considerazione anche della clausola di salvaguardia contenuta nella scorsa Legge di Stabilità. Si ricorda infatti che è previsto l'aumento dell'Iva dal 22% al 24% a decorrere dal 2016, al 25% dall’1.1.2017 e al 25,5% dall’1.1.2018. Se così fosse l'Italia salirebbe ai vertici dei paesi europei, con l'aliquota Iva più alta, superando Danimarca e Svezia (che hanno aliquota al 25%), e arrivando al secondo posto dopo l'Ungheria (aliquota 27%). Questo comporterebbe una "maxi stangata" per gli italiani, stimata in 791 Euro a famiglia nel 2018 e un calo dei consumi del 2%.