Crediti, limite più alto per le compensazioni

Nella risoluzione n. 9/2008 del Dipartimento delle Finanze viene precisato che i crediti di imposta derivanti da norme di natura agevolativa sono irrilevanti ai fini del limite generale delle compensazioni fissato in Euro 516.456,90. Tenuto conto che i crediti si possono usare in compensazione fino al limite annuale massimo di 250mila Euro, il contribuente potrà fare compensazioni di tipo orizzontale per altri 516.456,90 euro. L’importo complessivo è perciò di 766.456,90 euro. Se però il contribuente non può usare per intero il limite generale dei 516mila euro, potrà usare i crediti anche oltre il limite dei 250mila euro fino a colmare la differenza non sfruttata del tetto generale.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.