Evasione, audizione di Befera al Senato

Ieri il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, ha tenuto un’audizione in Commissione Finanze al Senato in cui ha illustrato lo stato dell’arte della lotta all’evasione. In particolare, ha affermato che il "tax gap", ovvero la differenza tra il gettito potenziale e quello effettivo stimato, vale circa 90 miliardi di euro ed è una misura complessiva del mancato gettito dell’Irpef derivante da lavoro autonomo, dell’addizionale Irpef, dell’Ires, dell’Iva e dell’Irap. Dal calcolo sono, quindi, escluse l’evasione dei contributi e l’evasione delle tasse locali. Il tax gap si sta riducendo negli anni, ma non ancora sufficientemente. Secondo Befera, un passo in avanti si può fare non solo rafforzando gli accertamenti ed i controlli, ma anche migliorando la relazione tra fisco e imprese, che "deve basarsi su principi di trasparenza, equità e correttezza, per proseguire con il processo di cambiamento e rafforzamento della cultura della legalità", riducendo anche al minimo gli ostacoli che impediscono l’agevole assolvimento degli obblighi tributari.