I crediti Iva trimestrali sono compensabili

I contribuenti che, in occasione del versamento delle imposte del 20 agosto, intendono utilizzare in compensazione i crediti Iva derivanti dai primi due trimestri 2014, devono ricordare che se la compensazione eccede i 5.000 €, il mod. F24 dovrà essere presentato attraverso i canali telematici forniti dall’Agenzia delle Entrate (Entratel o Fisconline). Il superamento della soglia può essere dovuto anche per effetto di compensazioni precedenti. Ad esempio, se il credito del primo trimestre era superiore a 5.000 € ed è stato interamente utilizzato, gli eventuali utilizzi del credito del secondo trimestre devono transitare per gli appositi canali telematici. Se, al contrario, l’importo in compensazione non eccede la soglia dei 5.000 €, i contribuenti potranno presentare direttamente le deleghe di pagamento tramite home banking o Cbi (corporate banking interbancario). Si ricorda che la soglia dei 5.000 € è annua.