Interessi passivi, lo sconto di cassa aiuta le imprese

Nel corso della diretta MAP (moduli di aggiornamento professionali curati da un’associazione di dottori commercialisti) svoltasi ieri a Roma, l’Agenzia delle Entrate ha affermato che gli sconti cassa o “pronta cassa”, ottenuti per il pagamento anticipato di fatture, possono essere inclusi tra i proventi finanziari rilevanti ai fini dell’applicazione dell’articolo 96 del Tuir, e quindi, contribuiscono in modo positivo sulla stretta degli interessi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.