• Senza categoria

Le semplificazioni operative del Decreto del Fare

Il Decreto del Fare che dovrebbe essere pubblcato in Gazzetta domani 19 agosto, contiene alcune semplificazioni immediatamente operative e altre che invece devono attendere i decreti attuativi.
 
Una delle norme piu’ attese e’ l’indennizzo automatico e forfettario che dovra’ corrispondere l’Amministrazione all’impresa in caso di ritardo nel concludere una pratica. La misura e’ tuttavia valida per le domande di avvio di esercizio dell’attivita’ presentate dopo l’entrata in vigore della legge. L’indennizzo e’ pari a 30 euro per ogni giorno di ritardo fino a un massimo di duemila euro.
 
Validita’ DURC – da 90 a 120 giorni. Nel periodo della sua validita’ potra’ essere utilizzato anche per contratti pubblici diversi da quelli per cui e’ stato richiesto.
 
I certificati medici per la gravidanza dovranno essere trasmessi telematicamente direttamente dal medico.
 
Nuove regole per la richiesta di cittadinanza degli stranieri o apolidi.
 
Le semplificazioni per l’edilizia entrano in vigore subito, ad eccezione della Scia per le modifiche della sagoma degli edifici in ristrutturazione a parita’ di volumetria nei centri storici, per la quale bisognera’ aspettare l’adozione delle delibere con cui i Comuni individueranno le aree dove di applica la nuova procedura.
 
Anche le semplificazioni sulla sicurezza in azienda dovranno attendere i decreti attuativi del Ministero del Lavoro.