Ragionieri, approvata la riforma della Cassa

Ieri, 9 settembre 2013, il Comitato dei delegati della Cassa nazionale di previdenza dei Ragionieri (CNPR), ha approvato con una larga maggioranza le variazioni ai testi dello Statuto e del Regolamento della previdenza che riformano il sistema pensionistico dell’Istituto di previdenza. Le modifiche sono il frutto di un lungo confronto con i Ministeri vigilanti ed impone alcuni sacrifici agli iscritti, come affermato dallo stesso Presidente della Cassa. L’età pensionabile passa a 68 anni con 40 anni di contributi (per gli iscritti nati a partire dal 1° gennaio 1963). La pensione di anzianità viene sostituita dalla pensione di vecchiaia anticipata (calcolata tutta in regime contributivo), la quale richiede un requisito minimo di 63 anni di anzianità e 20 anni di contributi.