Regime premiale per 159 studi di settore per il 2015

Con provvedimento del Direttore dell’Agenzia del 12 aprile 2016, è stato definito l'elenco degli studi di settore ammessi per il periodo d'imposta 2015 al regime premiale. Si tratta di 159 studi di settore su 204, quindi il 78% del totale. Il regim e premiale consiste nell'accesso, da parte dei contribuenti “virtuosi”, ad una serie di vantaggi, quali:

  • l'inibizione degli accertamenti analitico-presuntivi basati su presunzioni semplici;
  • la riduzione ad un anno del termine di decadenza per l’attività di accertamento ai fini delle imposte dirette e dell’Iva;
  • la determinazione sintetica del reddito complessivo solo se l’importo accertabile eccede il dichiarato di almeno un terzo.  

Per contribuenti "virtuosi" si intendono, a tal fine, quelli che rispettano contestualmente tre condizioni: ricavi o compensi pari o superiori alla stima dello studio di settore, anche per adeguamento; coerenza con gli specifici indicatori previsti dai decreti di approvazione degli studi di settore applicabili; essere in regola con gli obblighi di comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi, indicando fedelmente tutti i dati.