Regole IVA uniche per le lavorazioni

Le nuove regole IVA, dal 2010, prevedono che si debba fare riferimento, per la tassazione, alla regola della committenza e non più a quella del luogo di esecuzione della prestazione. Pertanto una lavorazione eseguita da parte di un operatore italiano a favore di un committente soggetto passivo comunitario sarà sempre fuori campo iva nel nostro paese, anche se al termine della prestazione il bene viene ceduto in Italia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.