Riduzione della pressione fiscale negli obiettivi del Governo

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con comunicato stampa n. 31 del 7 febbraio 2014, ha reso noto che, in merito alla stima della pressione fiscale effettiva contenuta nel Rapporto promosso da Cna Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, nel 2013 la pressione fiscale si è attestata al 44,3% del PIL. Considerato che, secondo lo stesso Ministero, la pressione fiscale in Italia ha raggiunto livelli tali da rendere difficile la vita a chiunque faccia impresa, il Governo si è assunto l’impegno di ridurre la pressione fiscale, trovandone i fondi anche nella revisione della spesa pubblica. Secondo il Mef, con gli interventi programmati dalla Legge di Stabilità 2014 (riduzione dei contributi INAIL, aumento di alcune detrazioni IRPEF) la pressione fiscale è destinata a scendere fino al 43,7% del PIL nel 2016.