Sanatoria a metà per i moduli fai da te

I due decreti con i modelli ufficiali per la destinazione del tfr sono in attesa della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Nei decreti di approvazione viene precisato che i moduli aziendali già utilizzati dai lavoratori per comunicare l’opzione al proprio datore di lavoro sono validi soltanto se la scelta di destinazione del trattamento è l’azienda. Altrimenti la scelta già espressa per il fondo pensione deve essere ribadita tramite il nuovo modello, quello ufficiale, da restituire firmato entro 30 giorni dalla pubblicazione del decreto che lo ha istituito e accompagnato dal modulo di iscrizione al fondo che stabilisce anche la decorrenza del conferimento.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.