Unico PF 2015, arrivano le correzioni dalle Entrate

Con il provvedimento del 13 aprile 2015 sono state approvate alcune modifiche al modello Unico PF 2015 e alle relative istruzioni, approvati con il provvedimento del 30 gennaio 2015. Le modifiche si sono rese necessarie a seguito del ripristino, per l’anno 2015, del regime dei minimi (regime di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilita) ad opera del decreto Milleproroghe (D.l. 192/2014 convertito in L. 11/2015). Regime che era stato inizialmente soppresso dalla finanziaria, assieme al regime delle nuove iniziative produttive (L. 388/2000) e a quello contabile agevolato degli ex minimi (art. 27 comma 3 D.l. 98/2011). Inoltre, dopo la pubblicazione a gennaio del modello e delle relative istruzioni, l’Agenzia delle Entrate ha fornito l’elenco dei partiti ammessi al beneficio del 2 per mille dell’Irpef. L’Agenzia delle Entrate, inoltre, ha colto l’occasione per correggere alcuni errori materiali che sono stati rilevati dopo la pubblicazione di gennaio.