Uso del canale telematico, prosegue la strada verso la semplificazione

Le Entrate hanno firmato due protocolli d’intesa, uno con la Lait (Libera associazione italiana dei consulenti tributari e dei servizi professionali), l’altro con l’Inrl (Istituto nazionale revisori legali). Con tali accordi, le due associazioni si impegnano a promuovere presso i propri associati l’utilizzo dei servizi telematici, e, in particolare, del canale “Civis” per l’assistenza sulle comunicazioni e sulle cartelle esattoriali, ricorrendo alla “Pec” (dc.sac.controllo_automatizzato@pce.agenziaentrate.it) solo nel caso in cui fosse necessario allegare documenti. In tal modo, l’accesso fisico presso gli sportelli degli uffici territoriali dell’Agenzia rimarrebbe solo per le questioni non risolvibili attraverso i servizi telematici. Le Entrate, dal loro canto, si impegnano a fornire risposta entro dieci giorni lavorativi alle istanze di riesame in autotutela degli esiti dell’attività di liquidazione automatizzata (trasmesse con Civis) e alle richieste di assistenza (inviate tramite Pec).