Voluntary disclosure, adesione entro il 30 settembre 2015

La legge sulla voluntary disclosure (collaborazione volontaria per il rientro dei capitali dall’estero e l’emersione del nero) attende ancora la sua pubblicazione in Gazzetta ufficiale. Una volta che la legge verrà pubblicata ed entrerà in vigore, l’Agenzia delle Entrate avrà 30 giorni di tempo per emanare un provvedimento attuativo relativo alle modalità di presentazione dell’istanza di adesione (il cui modello è già disponibile in bozza sul sito delle Entrate), alle modalità di pagamento dei relativi debiti tributari ed alle altre modalità applicative della procedura di collaborazione volontaria. Una volta emanato tale provvedimento attuativo, per le violazioni commesse fino al 30.09.2014 si potrà aderire fino al 30.09.2015. Tuttavia, chi detiene capitali in Paesi black list, potrebbe verosimilmente attendere che venga concluso un accordo tra l’Italia ed il Paese black list che garantisca un effettivo scambio di informazioni ed escluda, pertanto, il Paese estero dalla Black list. Tale accordo, stando alla legge, dovrà essere stipulato entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge stessa.